fbpx

5 drink per un inverno tranquillo

Barty vi fa compagnia con una piccola ma buonissima drink list invernale

Dopo un’estate all’insegna di Margaritas e Mojitos c’è voglia di sapori decisi, confortanti e soprattutto caldi. L’inverno è pur sempre l’inverno e sebbene sui cocktail alcolici non c’è una vera e propria distinzione fra quelli estivi e quelli invernali, è possibile proporre una drink list adeguata alla stagione che stiamo vivendo.

Con il nostro miscelatore automatico per cocktail Barty abbiamo lo strumento giusto per dar vita a questi drink con un semplice click.

Barty, infatti, con le sue infinite possibilità di miscelazione, è il miglior supporto possibile all’interno dei locali, siano essi bar, ristoranti oppure hotel per “placare la sete” degli avventori.

Vediamo quindi insieme una piccola ma irrinunciabile drinklist con cui trascorrere un inverno tranquillo: ricette inebrianti e dall’origine tutta da scoprire (e sorseggiare), tra leggende, aneddoti e curiosità di terre lontane ed esotiche.

COCKTAIL INVERNALI: la nostra drink di Barty

 

OLD FASHIONED

La sua nascita si perde nella notte dei tempi, quando il professor Jerry Thomas, l’Auguste Escoffier della mixology, codificò nel 1862 le ricette nella “Jerry Thomas bartender guide, how to mix drinks, a bonvivant’s companion”, la bibbia dei bartender di tutto il mondo.

La ricetta prende spunto dal Whiskey cocktail. L’Old fashioned ad oggi è uno dei cocktails più consumati al mondo. E tutto ciò pur essendo stato creato alla fine del 1800! Questa è l’ennesima prova di una grande verità: i classici non muoiono mai.

Ingredienti e preparazione

  • 4,5 cl di Bourbon o Rye whisky
  • 2/3 gocce di Angostura
  • 1 zolletta di zucchero (o 2 cucchiaini di zucchero)
  • acqua naturale o soda
  • ghiaccio

Si guarnisce con una buccia d’arancia e una ciliegia al maraschino.

 

WINTER SIDECAR

Considerando il successo del “Sidecar” come drink autunnale consigliato da Barty, vi proponiamo una versione invernale. Caratteristiche di questa variante sono il cognac e la cannella che conferiscono al drink un ottimo bilanciamento.

Ingredienti:

  • 6 cl di cognac;
  • 3 cl di vermouth Martini Bianco;
  • 1,5 cl di succo di mandarino;
  • 0,5 cl sciroppo di zucchero
  • 0,5 cl cannella

Si decora con rametto di rosmarino

 

WHITE RUSSIAN 

Questo drink è stato reso celebre dal Drugo, il protagonista del film “Il Grande Lebowski”, ed è l’evoluzione del Black Russian, uno dei drink più famosi a base di vodka con liquore di caffè, nato ufficialmente nel 1949. L’aggiunta di panna liquida rende questo drink molto morbido al palato come una crema al caffè o una panna cotta alcolica.

Ingredienti e preparazione

  • 5 cl di vodka;
  • 3 cl di liquore al caffè;
  • 2 cl di panna liquida;

Si decora con 2 chicchi di caffè.

 

SAZERAC

Il Sazerac nasce a metà del 1800 nella ridente New Orleans, ai tempi vera e propria Mecca per cocktail e piaceri alcolici. Il cocktail ha un profumo avvolgente e ipnotico, ricco di richiami erbacei e suggestivi che si intrecciano al caldo fascino del cognac. Al palato è maestoso, caldo, con note amare che disegnano una miriade di sfumature viola.

Ingredienti:

  • 5 cl di cognac o Bourbon whiskey
  • 1 cl di assenzio
  • 1 zolletta di zucchero
  • 2 gocce di Peychaud’s bitter

Si decora con una scorzetta di limone.

 

ALEXANDER

L’Alexander è uno dei cocktail più famosi, sontuosi e particolari che ci siano. Partiamo subito dagli ingredienti del cocktail Alexander, che lo rendono unico nel suo genere: panna, crème de cacao scura, cognac e per finire una spolverata di noce moscata. Perfetto per il dopo cena è un drink da meditazione. Se servito ben ghiacciato l’Alexander è un cocktail che non teme le stagioni e che si presta anche come aperitivo, soprattutto sulle tavole delle festività. Quindi per questo Natale perché non iniziare il pranzo o il cenone con un buon calice di Alexander preparato dal nostro fidato e instancabile Barty?

Ingredienti:

  • 3 cl di cognac (o gin se volete l’originale)
  • 3 cl di panna fresca
  • 3 cl di crème de cacao scura

Si decora con una spolverata di noce moscata.

 

Vi abbiamo fatto venire la voglia? Chiama Barty. 🙂 

Barty, infatti, è la cocktail machine automatizzata che grazie a un sistema di miscelazione cocktail innovativa, ottimizza il consumo di spirits e prodotti di linea, eseguendo ricette precise e impeccabili, programmabili semplicemente tramite app, adattandosi allo stile personale del bartender e del suo mixology bar.

Avere Barty tra le proprie attrezzature per cocktail bar significa avere quella marcia in più che ti consente di soddisfare anche il cliente più esigente o trendy con un semplice “tap”.

Giunti alla fine di questo articolo che altro dire se non chiederti: ​t’interessa Barty?

Barty significa fare cocktail automatici a tuo gusto con una delle attrezzature per bar di cui non potrai più fare a meno.

Clicca qui, e scegli il piano che fa per te.

 

#therightmix

Altri articoli che potrebbero interessarti...
Il tuo carrello
//
Il tuo carrello è vuoto
0
//